Le Storie di Gabriele Niccolini


Home Page | Comments | Articles | Faq | Documents | Search | Archive | Tales from the Machine Room | Contribute | Set language to:en it | Login/Register


I miei commenti, quando ci sono, sono in corsivo.

Pass che ti pass

E' mattina ed oggi i luser sembrano essere tranquilli, questa una gran cosa, se non fosse per il fatto che SL è in fermento e la cosa mi puzza un po'. Quindi sapendo che sta per chiedermi qualcosa mi metto a lavorare sul mio PC in modo molto, troppo blando. Ecco che, come da previsione, SL parte alla carica.

SL: Ti posso chiedere un favore?
IO: Cosa?
SL: Potresti andare a consegnare queste due lettere a $distretto_militare che si trova a $deretano_lunare?
IO: Tu mi stai dicendo che io dovrei recarmi a $deretano_lunare per consegnare queste due lettere? Corriere espresso, mai sentito?
SL: E' che oggi scadono $gara1 e $gara2 e vanno consegnate...

Ripensando alla meravigliosa frase "carenza di organizzazione da parte tua non vuol dire emergenza da parte mia" prendo le due lettere ed esco dall'ufficio visto che stamattina (dopo aver già blastato UL in "The Big Show") ho una voglia pari a zero di discutere.

Dunque, a parte il fatto che il traffico è qualcosa di mostruoso, a parte il fatto che ci ho messo $cifrone di tempo per arrivare, il bello arriva quado mi avvicino all'ingresso di $distretto_militare che altri non è che una specie di cittadella militare con guardie da tutte le parti neanche fossimo in IRAQ. Dunque mi si pone davanti G1 (Guardia).

G1: ALT! Ce l'ha il pass per entrare?
IO: Io non sapevo neanche della vostra esistenza e pretende che io abbia un pass?
G1: Che deve fare?

Il tono di G1, non so perché, inizia a darmi letteralmente ai nervi...

IO: Queste... (alzando le due lettere)
G1: E che sono quelle?
IO: Pacchi all'antrace...
G1: Ehhhhhhh?!?
IO: Che cosa pensa che siano? Hanno la forma di una lettera, la consistenza di una lettera e le scritte di una lettera... quindi si presuppone che siano lettere da consegnare, no?
G1: In questo caso le devo fare un pass...
IO: Per quello che mi concerne mi può anche fare un piatto di bucatina all'amatriciana, io devo consegnare queste lettere si da il caso che la via dove le devo consegnare sia all'interno di questo wannabe-$distretto_militare e se per entrare mi serve un pass... andiamo co sto c@##o di pass.

E quindi parcheggio la macchina e mi reco presso il gabbiotto dove c'è G2 che dovrebbe essere l'addetto ai pass.

Qui attendo un buon 10 minuti mentre il pisquano continua a parlare al telefono con non so chi il dialetto stretto, ma da come baccagliava suppongo che il rottame umano si stava vantando di qualche conquista della sera precedente (passata sicuramente davanti al televisore) con qualche suo amico nerd.

G2: Ce l'ha un documento?
IO: Ma come non mi riconosce?
G2: Hu...?!?
IO: Sono Satana...

G2 rimane per un secondo imbesuito ed io decido che il caso di lanciargli in faccia la mia carta di identità. Il pisquano prende nota dei miei dati e poi dei dati della mia macchina.

G2: Dunque... marca $marca_coreana, modello $citycar, targa $numero_targa_errato...
IO: Herr... luser... non è per dire ma il numero di targa è $numero_targa_corretto, non $numero_targa_errato.
G2: LEI NON PUO' SINDACARE!

Ok a me già girano i marroni, non mi ci vuole pure st'idiota ad alimentare un ulteriore movimento rotatorio.

IO: Anzitutto abbassa la voce che non sei mio fratello.
G2: Mi dia del lei.
IO: Quello che ti darei è tutto tranne che del lei e non mi riferisco a cose piacevoli, alzati in piedi e leggi quel dannato numero di targa.

G2 si alza...
G2 legge la targa...
G2 rilegge la targa...
G2 inizia a capire di aver fatto una figura di $roba_fetida_marrone...
G2 ripende a scrivere e mi consegna i pass con la targa corretta...

Quindi inizio di nuovo la mia traversata al fine di trovare la via dove devo adare, con lo stradario alla mano.
Dopo una buona mezz'ora di informazioni tra gente che non sapeva dove si trovasse e perché e altrettanta gente che non aveva la minima idea di come dare indicazioni, riesco alla fine a raggingere la mia destinazione. Quì, neanche a farlo apposta, trovo l'ennesima guardia.

G3: ALT! Ce l'ha il pass per entrare?

E gli mostro il pass che mi ha dato G2.

G3: Non va beeeeeeeeeeeeeeeeneeeeeeeeeeeeeeee... non è il pass correeeeeeeeettoooooo!
IO: Allora suppongo che me lo debba fare perché io devo consegnare questi due pacchi bomba.

G3 rimane impietrito...

IO: Sono delle normalissime lettere di $gara1 e $gara2, se avevo dei pacchi bomba, pensa che glielo venivo a dire?

E G3 si tranquillizza e inizia a farmi il pass

G3: Mi serve un documento

E consegno al pisquano la mia patente ed ottengo in ritorno il pass. Quindi proseguo il mio viaggio verso la segreteria dove consegnerò le lettere.
Entrato dentro mi tocca aspettare altri dieci minuti prima che gli RL locali decidano di darmi retta. Quindi entro e consegno le lettere al babbuino locale.

RL1: Quindi queste sono per $gara1 e $gara2... però avrei bisogno di un suo documento.

Vado per mettere mano al portafogli quando mi rendo conto di aver consegnato la carta di identità a G2 e la patente a G3
A questo punto alzo la manica del mio braccio sinistro e lo tendo verso RL1 con il palmo della mano verso l'alto, aprendo e chiudendo la mano.
RL1 mi guarda stupita...

IO: Un po' del mio sangue contenente DNA va bene visto che di documenti non ne ho più?

Ma secondo loro, un essere umano medio con quanti documenti deve andare in giro?

interessante... considerando che nel resto del mondo la Carta D'Identita' non esiste e la patente spesso non e' considerata (quella Inglese non ha fotografie...

Gabriele Niccolini
18/04/2005 00:00

Previous Next Elenco Storie


Gabriele Niccolini e' un sysadmin romano, dato che mi ha "omaggiato" di una montagna di storie da parte sua, ho deciso di dedicargli una pagina a parte.

This site is made by me with blood, sweat and gunpowder, if you want to republish or redistribute any part of it, please drop me (or the author of the article if is not me) a mail.


This site was composed with VIM, now is composed with VIM and the (in)famous CMS FdT.

This site isn't optimized for vision with any specific browser, nor it requires special fonts or resolution.
You're free to see it as you wish.

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gojira