Tales from the Machine Room


Home Page | Comments | Articles | Faq | Documents | Search | Archive | Tales from the Machine Room | Contribute | Login/Register

Testing, testing, does this thing works?

Ritorniamo a parlare di TESTING, quello che (in genere) si cerca di evitare come la peste perche', porkamigniottatroika, ogni volta si trovano dei bugs o robe che non funzionano e poi bisogna sistemarli e mettere le cose a posto e tocca LAVORARE per farlo, e poi tocca ri-testare e si trovano altri bugs e che barba che noia che noia che barba! Se nessuno prova niente non ci sono problemi no?

Ovviamente, seguendo questo "modus operandi at cazzibum", prima o poi qualcuno prova ad usare il 'coso' in questione ed ovviamente il risultato non sara' molto soddisfacente, e quello che non e' stato fatto prima, bisognera' farlo dopo probabilmente spendendo piu' soldi e con ovvio danno alla reputazione.

Quest'ultimo particolare (la reputazione) pero' non sembra interessare piu' nessuno, dato che tutti operano nello stesso modo "at cazzibum", l'idea generale e' che se trovi qualche cosa che funziona anche solo vagamente, e' gia' un successo.

E adesso, dopo questa introduzione assolutamente non testata, andiamo a parlare di $proservio, che fornivano vari servizi di "SEO" e "Web". E non chiedetemi che cappero significa perche' non ne ho idea.

Comunque sia, uno dei 'servizi' che fornivano era una specie di gestione di forum, che tra le altre cose aveva una qualche funzionalita' di mail incorporata. Per evitare le ondate di spam (e per vendere a caro prezzo il servizio), questi tizi usavano una costruzione "doppia". Un server di posta inviava la mail ad un secondo server che faceva da antispam e poi rispediva indietro la roba "pulita" (o presunta tale).

Dopo il periodo passato da $NetworkGestapo, ed i vari problemi avuti da $noiSalviamoilmondopuntocom.com, ho una attitudine abbastanza 'fatalista' al riguardo dello spam: e' come il raffreddore. Puo' andare meglio o peggio, ma non te lo togli mai dai coglioni.

Comunque sia, la _nostra_ parte nel sistema di $proservio era di gestire solo la parte di networking. Che a me andava benissimo dato che io ero "System" e quindi non dovevo fare assolutamente niente e se qualche cosa non funzionava mi limitavo a farlo notare.

Onde per cui, il giorno in cui una maillina mi compare nella coda cone soggetto "Urgente: server XYZ verra' dismesso domani", io non mi sono scomposto piu' di tanto. Non ho la piu' pallida idea di che cosa cazzo sia XYZ e cosa faccia ma so che non sono affari miei quindi mi limito a rigirare la cosa ad SL di $proservio e via.

Ma il mio semplice atto apparentemente ha risvegliato SL dal suo torpore perche' 10 minuti dopo me lo ritrovo al telefono.

SL - Come sarebbe a dire "il server sara' dismesso domani"??
IO - Forse drovreste domandare a chi il server lo mantiene, che non siamo noi.
SL - Quello e' uno dei due server di posta del nostro sistema! Non puo' essere dismesso!
IO - E perche' non lo fate preente a chi il server lo mantiene?
SL - Se il server viene dismesso dobbiamo installarne un altro, copiare tutte le configurazioni, copiare tutto!!!!
IO - Sembra proprio un lavoro per chi il server lo mantiene.
SL - Come mai non siamo stati informati prima?
IO - Secondo il nostro sistema sono state mandate 3 mail al riguardo, tutte e 3 sono state girate a voi. L'ultima e' della settimana scorsa.

Silenzio intanto che SL ravana nella sua posta.

SL - Niente, non trovo niente al riguard!
IO - Ha controllato sotto "spam"?
SL - ....hmmmm...

Ah! questi sistemi anti-spam...

SL - Comunque sia, il server non possiamo dismetterlo adesso!
IO - Bravo! Adesso vada a dirlo a chi il server ve lo mantiene!

Dopo aver ripetuto per una 40~45 minuti che avrebbero dovuto parlare con qualcun altro, SL finalmente ha deciso di mollare. Dopo un paio d'ore e' arrivata la richiesta per un cambiamento al firewall per avere un server "sostitutivo" al posto di quello che doveva essere dismesso. Io ho girato la cosa al nostro network-engineer ed ho continuato a sorbirmi il caffe'.

Passa qualche giorno ed io vedo pasare diverse mail tra SL, il nostro networking e chissacchi' che sta installando questo nuovo server di posta. Poi un bel giorno SL esclama trionfante che il nuovo server "funziona perfettamente" e da' l'ok per la distruzione del server vecchio. Ma la calma e' di ben poca durata perche' gia' il giorno dopo piovono le lamentele che, apparentemente, tonnellate di mail sono respinte dal sistema o marcate come spam in modo erroneo.

Dopo aver ripetuto enne volte ad SL che avrebbe dovuto parlare con chi il server lo gestiva, abbiamo ricevuto un ticket assai piu' dettagliato dal "gestore" in questione che dopo aver controllato i log del server aveva notato che apparentemente il nostro firewall rifiutava di parlare con il nuovo server.

Di nuovo io ho girato la cosa al nostro firewall team, i quali hanno notato che, nel babilamme di porte, nat et similia, una delle cose mancanti era proprio una regolina per far passare la posta dal server nuovo.

SL - Ma come?? Avevamo fatto la richiesta la settimana scorsa.
IO - Posso fare una domanda? Voi il server lo avevate testato giusto?
SL - Noi?
IO - Si, voi. Mi pare di aver visto una mail da voi che dicevate che il server "funzionava perfettamente", quindi se "funzionava perfettamente" lo avete testato no?
SL - Ma, credo.... Cioe' cosi' al momento non saprei...
IO - Perche' sarei interessato di sapere che test avete fatto dato che pare che questo coso non possa inviare mail.
SL - ....
IO - Se e' un server di posta, la sua funzione principale e' di mandare posta. Se non puo' mandare posta non puo' assolvere la sua funzione, quindi, per definizione, non funziona "perfettamente", proprio no.
SL - ...
IO - Quindi, chi e' che ha "testato" il server senza accorgersi della cosa?
SL - Hemmmmm.... Adesso devo andare, mandate la richiesta al firewall team che lo vediamo dopo.

Yep. Qualche cosa mi dice che quello che ha "testato" il server "perfettamente funzionante", non solo non ha la piu' pallida idea di chi gli gestisce cosa e come, ma neanche di cosa fanno i loro server e cosa dovrebbero fare.

Davide
13/03/2020 14:50

Previous Next

Comments are added when and more important if I have the time to review them and after removing Spam, Crap, Phishing and the like. So don't hold your breath. And if your comment doesn't appear, is probably becuase it wasn't worth it.

8 messages this document does not accept new posts
gabriel By gabriel - posted 20/04/2020 11:16

io mi domando sempre più spesso come si faccia a non testare un sistema o un'applicazione di vitale importanza per l'impresa.

ma sopratutto:"perchè questi co.....ni sono sempre a piede libero e non sono falliti?"

ciao big d e buona settimana.

 

--
gabriel


Anonymous coward By Anonymous coward - posted 20/04/2020 22:05

Grazie della nuova storia. Dicono che dobbiamo finirla di dare per scontate le cose e io ho deciso di cominciare da te e dal tuo sito. Ci avevi fatto preoccupare con il .org ma ora con sta pandemia tutto il resto ci fa solo che un blowjob.

Ti va di buttar giù qualche riga per raccontarci come va da te? L'ultimo post in home è di marzo, ora ci starebbe proprio bene il post di aprile. Sì, hai ragione, siamo incontentabili. Ciao Big D

--
Anonymous coward


Thomas By Thomas - posted 21/04/2020 00:43

"funziona perfettamente" = "io SPERO funzioni perfettamente, comunque tu prova, poi se succede un casino vediamo di tacconare"

--
Thomas


Messer Franz By Messer Franz - posted 21/04/2020 05:49

BigD, ma tu ti ricordi quando non c'era internet e non si poteva sapere una cosa se non leggendosi il manuale e avendo un minimo di cultura nel settore?

Quando sono arrivati i manuali e howto online tutti a festeggiare (lo ammetto, anch'io) senza pensare che poi sarebbero arrivati greggi di babbuini a eseguire a copiaincolla le istruzioni dei forum/blog/sitointeressantissimochelofaunocheseneintende e che il programmatore (o informatico in generale) sarebbe diventato una razza in via d'estinzione, necessaria all'ecosistema ma schiacciata dai "io c'ho gli attestati e non ho bisogno di sapere cosa sto facendo"....

Non è vero che si cambia sempre in peggio, ma certa gente cerca di concentrarsi perchè succeda...

--
Messer Franz


Anonymous coward By Anonymous coward - posted 21/04/2020 23:22

Saranno.. quanto? anni? Anni, che non scrivi "maillina nella casellina di postina". Proporrei una raccolta firme per reintrodurre tale terminologia.

--
Anonymous coward


Anonymous coward By Anonymous coward - posted 28/04/2020 09:03

Davide sei stato anche tu bravo a sfangare la cosa a favore della tua azienda :\) 

Dimenticarsi una regola così fondamentale nel firewall non è proprio da poco: io per molto meno ho sentito paroloni, ci stava anche che server per server le regole del firewall fossero sempre quelle, sarebbero cambiati gli indirizzi delle macchine. 

Sbaglio qualcosa?

--
Anonymous coward


Massimo M By Massimo M - posted 01/05/2020 20:46

Quello che mi fa piu' uscire dai gangheri e' quando gli spieghi che, no, non siamo noi che gestiamo la cosa, dovete domandare a X, e loro continuano a dire "ma e' importante, e' vitale".

Se ti ho detto e ripetuto che stai parlando con la persona sbagliata, il tuo neurone figlio unico si rendera' conto che non serve parlare con ME?

--
Massimo M


Gaetano Sasso By Gaetano Sasso - posted 18/05/2020 12:26

"Lo spam: e' come il raffreddore. Puo' andare meglio o peggio, ma non te lo togli mai dai coglioni."

Devo farci una targa XXXL da esporre in ufficio, certo dopo che passa sto periodaccio.

--
Gaetano Sasso


8 messages this document does not accept new posts

Previous Next


This site is made by me with blood, sweat and gunpowder, if you want to republish or redistribute any part of it, please drop me (or the author of the article if is not me) a mail.


This site was composed with VIM, now is composed with VIM and the (in)famous CMS FdT.

This site isn't optimized for vision with any specific browser, nor it requires special fonts or resolution.
You're free to see it as you wish.

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gojira