Tales from the Machine Room


Home Page | Comments | Articles | Faq | Documents | Search | Archive | Tales from the Machine Room | Contribute | Login/Register

Basta avere le idee chiare

Continuano le disavventure mie alle prese con l'ambientino di certa gente ed il loro modo beota di fare i rilasci.

Dopo l'ultima debacle avevamo avuto una franca discussione con l'UL "responsabile" della cosa in modo da mettere i taglietti sulle 't' ed i puntini sulle 'i' e migliorare un pelo le cose. Durante il famoso meeting tutti quanti avevano (ovviamente) assicurato una migliore gestione delle cose, per esempio il fornire sempre una versione delle applicazioni completa e non semplicemente i cambiamenti tra una versione e quella precedente ed inoltre il rilascio di versioni in produzione senza "salti". Con questo intendo di non fare 3 rilasci sul sistema di test e poi uno "massivo" sul sistema di produzione.

Ma si sa, i buoni propositi sono quelli che rimangono ignorati subito dopo essere stati presi.

Ed e' cosi' che mi ritrovo oggi, il primo giorno dopo le mie ben meritate ferie, con un ticket che richiede un rilascio in produzione. Ovviamente io mi aspetto di trovare un bel file .zip che contenga tutto l'ambaradan. Quello che mi trovo invece e' la bellezza di 5 (cinque) aggiornamenti incrementali a ben 3 delle maledette applicazioni che girano su sto coso. Ed ovviamente non vi e' alcuna idea di quale delle precedenti versioni sie quella 'buona'.

Comincia una tiritera di mail tra me e l'UL in questione riguardo a quale versione sia da considerare "l'ultima" in modo che io possa applicare le varie patch senza inchiodare il tutto, mail che l'UL non fa altro che rigirare al programmatroto di turno che non fa altro che mandarmi altri documenti PDF che contengono istruzioni generiche riferite a 3 o 4 versioni fa.

Poi ovviamente c'e' da considerare il fatto che le versioni "vecchie" che avrebbero dovuto essere rimosse dai vari servers una volta riportate in produzione non sono mai state rimosse ed una caterva di directory e files vari sono li' a complicare le cose.

Verso le 15.30 UL manda una mail chiedendo che noi si discuta direttamente con il programmatroto in questione tagliandolo via dal mezzo. Hemmm... Ma non si era detto che tu dovevi essere l'unico responsabile e punto di comunicazione per le cose che riguardano il tuo foxxuto server web? E non si era detto anche che il foxxuto programmatroto avrebbe dovuto fornirci sempre una applicazione completa di tutto e non una caterva di files o le indicazioni di come patcharli? E adesso ti chiami fuori dal casino che tu stesso hai favorito?

Comunque sia, un po' interpretando i vaneggiamenti del programmatroto, un po' ravanando nel mezzo dei files che sono sul server di test, un po' torturando i vari colleghi che hanno fatto gli aggiornamenti nei giorni passati (e non hanno seguito le istruzioni per aggiornare le cose come da documentazione fornita), riesco a ricostruire il da farsi ed a portare a termine la complicata operazione.

Un'oretta dopo o giu' di li', mentre sono quasi pronto per andarmene a casina, arriva una ennesima mail dall'UL che domanda a che punto e' il loro server LDAP... E qui ci va una piccola spiegazione.

Per gestire le login nel loro foxxuto sistema inizialmente veniva usata una semplice tabella 'utenti' nel loro database (SQL Server). Solo che poi UL aveva deciso di rifare il tutto usando JBoss (o TomCat, la giuria non si e' ancora pronunciata sul da farsi) e quindi si stava prendendo in considerazione di avere la gestione degli utenti su LDAP. Poi, per qualche motivo, LDAP era stato scartato dal novero delle possibilita' e l'attenzione si era concentrata su una semplice tabella nel database (postgre).

Essendo io rimasto alla versione "no ldap ma postgre" casco dalle nuvole e domando... E cosi' risulta che la decisione e' stata rigirata durante le mie ferie e non uno ma bensi' DUE server LDAP sono stati preparati (con copia master/slave dei dati).

Rispondo pertanto che il server sarebbe anche pronto ma che il database e' vuoto. Segue altro panegirico di mails tra il programmatroto, l'UL e noi sul modo migliore di "migrare" il database utenti... modo che alla fine risulta essere la creazione di una tabella nel database postgre e la successiva importazione della stessa tabella in LDAP.

Ed ovviamente le modifiche alla base dati LDAP probabilmente seguiranno la stessa procedura: prima modifiche al db postgre e poi riporto in LDAP. Rendendo ldap stesso completamente ridondante.

Ma basta avere le idee chiare no?

Davide
28/11/2011 08:00

Previous Next

Comments are added when and more important if I have the time to review them and after removing Spam, Crap, Phishing and the like. So don't hold your breath. And if your comment doesn't appear, is probably becuase it wasn't worth it.

7 messages this document does not accept new posts
Messer Franz By Messer Franz - posted 28/11/2011 08:14

>Ma basta avere le idee chiare no?

 

Ma loro ce le hanno chiare: "io fare 8 ore atto presenza tu dare me stipendio ridondante".

Dico ridondante perche' per loro basterebbe un pugno di noccioline . Bacate.

--
Messer Franz


Anonymous coward By Anonymous coward - posted 28/11/2011 08:25

manca la parte dove dici che hai preparato la lettera di dimissioni...

--
Anonymous coward


Alberto By Alberto - posted 28/11/2011 10:21

Il minimo risultato con il massimo sforzo ! smiley

--
Alberto


Anonymous coward By Anonymous coward - posted 28/11/2011 10:59

... e che dire di chi le idee manco le ha in testa?



Da più di una settimana aspetto risposta da due programmatroti per un gestionale di cui ignoro tutto (info, password, database, backup, blablabla, etc.) per procedere con un aggiornamento del sistema. Speriamo non diventi come l'altro gestionale fermo da 5 anni (gasp, speriamo proprio di no...!)

Che consigliate? Denuncio alla polizia postale un accesso abusivo?

:-) buona settimana!

--
Anonymous coward


Anonymous coward By Anonymous coward - posted 28/11/2011 17:00

Come si suol dire poche idee ma ben confuse !!!! 

--
Anonymous coward


Alex ARNZ By Alex ARNZ - posted 28/11/2011 17:28

Ci sono due modi di fare le cose: quello giusto e quello sbagliato.

In informatica (alla faccia del sistema binario) ne abbiamo tre. Quello giusto, quello che sbagliato e quello deciso dai CL+UL; a questo punto sarebbe facile prendere la decisione giusta. Basta che non abbia mai nulla in comune con quello che certa gente pensa, propone, fa o ipotizza.

--
Alex ARNZ


Anonymous coward By Anonymous coward - posted 02/12/2011 09:58

Verso le 15.30 UL manda una mail chiedendo che noi si discuta direttamente con il programmatroto in questione tagliandolo via dal mezzo. Hemmm... Ma non si era detto che tu dovevi essere l'unico responsabile e punto di comunicazione per le cose che riguardano il tuo foxxuto server web?

 

Come funziona in alcuni posti.

A. Io lo chiedo al mio Capo (invia mail),

B. il mio Capo lo chiede al tuo capo (inoltra mail),

C. il tuo Capo lo chiede a te (inoltra mail inoltrata).

D. Tu lo dici al tuo Capo (rispondi alla mail bi-inoltrata),

E. il tuo capo lo dice al mio Capo (inoltra mail con risposta a mail bi-inoltrata),

F. il mio capo lo riferisce a me. (bi-inoltra mail con risposta a mail bi-inoltrata)

 

Da una semmplice analisi d flusso si evince che i punti da B a E sono INUTILI.

Ci sono due capi INUTILMENTE di troppo. Mi sono strafracassato i maroni di inutili pupazzi intermedi: cio che e' inutile e' automaticamente dannoso.

--
Anonymous coward


7 messages this document does not accept new posts

Previous Next


This site is made by me with blood, sweat and gunpowder, if you want to republish or redistribute any part of it, please drop me (or the author of the article if is not me) a mail.


This site was composed with VIM, now is composed with VIM and the (in)famous CMS FdT.

This site isn't optimized for vision with any specific browser, nor it requires special fonts or resolution.
You're free to see it as you wish.

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gojira