Comments & Opinions


Home Page | Comments | Articles | Faq | Documents | Search | Archive | Tales from the Machine Room | Contribute | Login/Register

Support is optional

Non so cosa fate voi, ma io quando incontro un messaggio palesemente OT in qualche gruppo di discussione in genere lo ignoro o spedisco la classica mail all'autorita' di abuse corrispondente. Questa settimana pero' sono incappato in un messaggio che mi ha lasciato piuttosto perplesso e che mi ha spinto a leggerlo tutto fino in fondo, e poi a cercare qualche informazioni di piu' sulla cosa.

Di che si tratta? Di un utente scontento, con questo termine in generale si possono raggruppare almeno l'80% degli utenti di qualunque cosa, in questo caso particolare si trattava di una persona che aveva fatto il grave errore di acquistare un PC da una nota azienda, tale PC si era in seguito guastato ed il nostro "eroe" si era trovato nell'infelice situazione di dover ricorrere all'assistenza tecnica della societa', scoprendo sulla sua pelle (e sul suo portafogli) che l'assistenza tecnica di tale societa' non era (e probabilmente non e' tutt'ora) all'altezza del nome della societa' stessa.

Io per mia stessa costituzione tendo a diffidare fortemente di qualunque cosa che abbia un "marchietto" sopra, il fatto che un prodotto possieda un nome scritto sopra non significa che quel prodotto non sia fatto con gli stessi componenti taiwanesi e le stesse tecnologie di un prodotto molto meno costoso ma privo del "marchietto". Ragion per cui, ho sempre montato da me i miei PC acquistando i componenti da svariati distributori, oppure ho acquistato le macchine gia' montate ma con il preciso intento di smontarle vite per vite e di verificare tutto in seguito, e sempre al prezzo inferiore che potevo trovare.

Se una macchina si guastava o un componente risultava difettoso lo riportavo indietro dal distributore e pretendevo l'immediata sostituzione del pezzo, di solito ottenendola immediatamente.

Con questo non intendo dire che non mi sia mai preso le mie belle fregature, pero' c'e' differenza tra lo spendere 1000$ per un PC che non funziona ed averlo sostituito nel giro di 24 ore e spenderne 3500 ed avere il PC inviato in "riparazione" ed assente per 1 mese.

Il peggior caso che mi sia mai capitato riguardava un monitor, un mastodontico Philips che costava un occhio della testa e con una strepitosa garanzia triennale. Gia' questo fatto avrebbe dovuto farmi riflettere... pero' ero tanto giovane e tanto scemo (adesso sono solo tanto scemo). Ovviamente la meraviglia della tecnologia si guasto' nel giro di un mese ed ovviamente la maledetta Astinenza tecnica ci impiego' ben 6 mesi per rimandarmelo indietro, ragion per cui lo vendetti il piu' in fretta possibile (perdendoci ben il 60% del valore) e passai immediatamente ad un monitor di marca ignota, molto meno costoso e praticamente privo di garanzia, il quale mi servi' fedelmente per ben 3 anni, finche' inavvertitamente non lo spinsi giu' dal tavolo su cui era appoggiato...

Teniamo conto che l'assistenza tecnica per una societa' e' un reparto in perdita continua, non si ottiene niente dall'assistenza agli utenti, salvo il fatto di avere tanti utenti incazzati e tanti dipendenti stressati. Quando un utente si rivolge all'assistenza lo fa piu' per la possibilita' di lamentarsi con qualcuno a ragion veduta (ho fatto il tecnico di assistenza per un anno e mezzo), inoltre, la società sa' benissimo che l'utente ha solo due possibilita' in caso di guasto del prodotto: ricorrere all'assistenza tecnica oppure ficcare lo stesso nel secchio dell'immondizia e sostituirlo.

Ovviamente tutte le societa' sperano che l'utente faccia la seconda cosa e che, possibilmente, si precipiti ad acquistare un altro prodotto sempre dalla stessa societa', la quale sara' felicissima di vendere il "nuovissimo modello con una migliore garanzia".

Ragion per cui le societa' che forniscono prodotti "con garanzia" o "con assistenza" tendono a caricare il prezzo del prodotto con tutti i soldi che potrebbero spendere dopo per fornirvi la suddetta assistenza o garanzia. Quando il venditore cerca di "lustrarvi" spiegandovi che "questo arnese ha 3 anni di assistenza on-site...", voi chiedetevi sempre quanto di quei $$$$ che state per cacciare serviranno a pagare la suddetta assistenza.

E fate un piccolo ragionamento: esiste senz'altro un arnese equivalente, senza quel bel marchietto in basso a destra, che non ha nessun tipo di garanzia, ma che costa all'incirca il 50% in meno... non conviene comperarne due di quelli ed usarne uno, mentre tenete l'altro in cantina come "garanzia" ? Se vi va male avrete speso la stessa cifra per ottenere le stesse cose, se vi va bene avrete speso la stessa cifra per ottenere il doppio della vita del prodotto stesso.

Tanto sappiamo tutti che, alla fine, il bellissimo "prodotto", con o senza garanzia pluriennale, finira' nel secchio dell'immondizia. Sì perche' occorre anche tenere conto che qualunque cosa prima o poi si guasta o deve essere sostituita per raggiunti limiti di eta', ed e' sempre preferibile ficcare nel secchio dell'immondizia un prodotto per cui non avete pagato una fortuna.

Davide Bianchi
05/01/2009 16:31

Comments are added when and more important if I have the time to review them and after removing Spam, Crap, Phishing and the like. So don't hold your breath. And if your comment doesn't appear, is probably becuase it wasn't worth it.

No messages this document does not accept new posts

Next


This site is made by me with blood, sweat and gunpowder, if you want to republish or redistribute any part of it, please drop me (or the author of the article if is not me) a mail.


This site was composed with VIM, now is composed with VIM and the (in)famous CMS FdT.

This site isn't optimized for vision with any specific browser, nor it requires special fonts or resolution.
You're free to see it as you wish.

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gojira