Commenti & Opinioni


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register

Fo*uti Finti Progettisti Apple...

Tutti vogliono disegnare una mela, giusto? Voglio dire, perche' no? Apple (mela) e' nota per progettare belle cose... almeno, SEMBRANO belle.


 

Il problema e' che non sempre sono PRATICHE.

Gli esempi abbondano. Da "niente porte USB" che obbliga la gente ad acquistare cavi con connettori proprietari (che costano soldi) alla mancanza di connettori per auricolari che porta un branco di imbecilli a trapanare buchi nei loro telefoni perche' hanno visto un coglione farlo su 'nternet.

E questo e' solo per qualle "vera". Ora parliamo dei DEMENTI che pretendono di essere 'segnatori Apple ed ogni volta che prendono una matita per disegnare un qualche prodotto del cazzo partono pensando molto intensamente "che cosa farebbe Apple in questo caso?". E poi scaricano la loro "arte" sui malcapitati utenti.

Sto parlando perche' nel corso del week-end ho proceduto con l'operazione di 'decalcificazione' della macchina del caffe, operazione che deve essere ripetuta di tanto in tanto.

Ora, essendo io un bravo tecnico, ho cominciato leggendomi il fottuto manuale, e che vi credevate?

Sul manuale dice che "per il modello di macchina XXXX attivate la modalita' di "decalcificazione" facendo cosi'..."

Ed ecco il problema. La macchina in questione e' priva di tasto di accensione e spegnimento. In effetti e' priva di un sacco di pulsanti. Gli unici che ci sono sono uno marcato "caffe' lungo" ed uno "caffe' normale". Il che significa che la macchina ha a tutti gli effetti un solo pulsante marcato "caffe' lungo" perche' chi accidenti vuole un caffe' normale?

Data la mancanza di "controlli", come si attiva questa "modalita' decalcificazione"? Semplice: premendo TUTTI E DUE i pulsanti per circa 4 secondi.

Quindi voi premete i pulsanti e dopo 4 secondi la macchina comincia a versarvi un caffe' normale perche' avete premuto il secondo tasto 0.1 secondo troppo tardi.

Allora riprovate... e riprovate... e riprovate... Ed alla fine, riuscite a beccare il momento "magico" dopo 27 tentativi. Oh, e come uscite dalla modalita' "decalcificazione"? Nello stesso modo ovviamente.

Il che significa che la macchina sara' bloccata in quella modalita' per sempre. E no, staccare e riattaccare la spina non resetta la macchina alla sua modalita' di funzionamento normale come ogni persona di buon senso crederebbe.

Porcalaputtanazza! Ma era cosi' fottutamente difficile mettere un'interruttore extra solo per la modalita' "decalcificazione"?

Davide Bianchi
14/05/2018 10:44

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

15 messaggi posta messaggio
Manuel Di Manuel - postato il 14/05/2018 14:01 - rispondi

mmm, sembrava quasi la procedura di decalcificazione della macchina Nespresso DeLonghi EN80CW, che in effetti ha solo due pulsanti e, premendoli insieme, si entra in modalità di decalcificazione.

Solo che staccando al spina, questa macchina si resetta... quindi no, non è la stessa :D

Per inciso: anche io ho smadonnato non poco perchè anche nel mio caso, la procedura di decalficazione non era ben spiegata ;\)

--
::: meksONE :::


Anonymous coward Di Anonymous coward - postato il 14/05/2018 15:14 - rispondi

Difficile magari no; aumento dei costi sì. Ma l'obiezione e' debole: bastava evitare la complicazione dei due tasti da premere nello stesso millisecondo, stabilendo che il tasto caffe' normale (tanto non serve) premuto per 10 secondi decalcifica. Win-Win.

--
Anonymous coward


trekfan1 Di trekfan1 - postato il 14/05/2018 16:53 - rispondi

Non era difficile/complicato, era solo "costoso".....

--
trekfan1


Cowarmous Anon Di Cowarmous Anon - postato il 14/05/2018 17:18 - rispondi

Dave, non ci  la manualitá

Lascia perdere vah :P

--
Cowarmous Anon


Gio Di Gio - postato il 14/05/2018 17:45 - rispondi

Consiglio a tutti la lettura della "Caffettiera del masochista", di Donald Norman... ma a parte questo, e i commenti scontati tipo "con l'età sai, sei vecchio e non c'arrivi", è molto vero anche in tanti altri ambiti. Inverter con 65000 funzioni e 4 tasti. o una porta tipo PS2 con connettore proprietario e software demm... a certi progettisti e "designer" andrebbe decalcificato il cervello... :D

--
Gio


Guido@ Gio Di Guido - postato il 15/05/2018 10:50 - rispondi

Consiglio a tutti la lettura della "Caffettiera del masochista", di Donald Norman... ma a parte questo, e i commenti scontati tipo "con l'età sai, sei vecchio e non c'arrivi", è molto vero anche in tanti altri ambiti. Inverter

Been there done that - se non mi ricordo male lo consiglio' Davide un bel po' di tempo fa :\)

Comunque io son del parere che i designer andrebbero affogati (non ci sono designer nei paraggi vero?)

 

 

--
who uses Debian learns Debian but who uses Slackware learns Linux


Verzasoft Di Verzasoft - postato il 14/05/2018 23:34 - rispondi

Oppure il classico "tieni premuto un tasto durante l'accensione"

--
http://www.verzasoft.tk


z f k Di z f k - postato il 15/05/2018 09:42 - rispondi

hack it

se si smonta, attacchi i due pigiolini a un pulsante extra (uno di quelli "doppi", per tenerli normalmente separati); trapanazione e insediamento del pulsantextradecal et-voilà :\)

fare video su yutiub dell'intera operazione, quindi mettere in vendita il kit faidate, comprensivo di etichetta identificativa in stile :D

CYA

--
z f k


Anonymous coward Di Anonymous coward - postato il 15/05/2018 10:33 - rispondi

E fammi indovinare

in modalità scalcaramento l'acqua è comunque scaldata dalla resistenza, cosa che riduce l'efficacia del processo...

--
Anonymous coward


Guido Di Guido - postato il 15/05/2018 10:49 - rispondi

Macchina per il caffe' (moglie voluit) "A" pagata un botto di soldi che partendo dal chicco ti fa il caffe' (potevano metterci una torrefazione dentro per quel che costava).

Figo? Si peccato che come la accendi e la spengi (evi) usa (va) un litro di acqua per la pulizia e poi non tutte le marche di caffe' in chicchi andavano bene - quelle troppo "grasse" impastavano i meccanismi interni con il risultato che la macchina si inceppava. Ogni tot cicli decalcificazione obbligatoria. IL "ganzo" e' che il produttore scriveva che avevano un sistema "smart" per capire quando la decalcificazione era necessaria, poi sul manuale era scritto chiaro e tondo che era soltanto un contatore. Tot caffe' = simbolo acceso. 

Boia molto "smart" non c'e' che dire (senza contare che noi abbiamo l'addolcitore quindi non e' che ci fosse tutto 'sto calcare)

Macchina "B" da un nientesimo con caffe' nei cosi di carta. Sostanzialmente una pompa ed una resistenza. Funziona.

Pero' io continuo ad usare la moka...

--
who uses Debian learns Debian but who uses Slackware learns Linux


Thomas Di Thomas - postato il 15/05/2018 18:01 - rispondi

chi accidenti vuole un caffe' normale?

Per quel che vale la mia esperienza, gli italiani tendono a disprezzare il caffé lungo. Lo so perché lo prendo così, e ogni volta c'è chi non si fa i cazzi suoi.



Anzi, ho conosciuto un po' di gente che prendeva addirittura il "doppio corto", ossia per ottenere il classico mezzo bicchiere usava due cialdine anziché una...

--
Thomas


Andrea Bresciani Di Andrea Bresciani - postato il 16/05/2018 09:48 - rispondi

Mi era capitata una cosa simile però su un sistema firewall di una nota marca:

1 pulsante, 1 LED, per mettere 2 appliance in cluster.

Il manuale recitava: tenete premuto il pulsante sul primo dispositivo fino a quando il led passa da verde ad arancio lampeggiante 1 volta per secondo; premete quindi il pulsante sul secondo dispositivo fino a quando il led sul primo lampeggia 2 volte per secondo...

--
Andrea Bresciani


Massimo m. Di Massimo m. - postato il 16/05/2018 19:23 - rispondi

Mica è una cosa recente, chi ha avuto a che fare con certe stampanti ad aghi lo sa bene.

due tasti, mille funzioni. E a ogni pressione del tasto, la stampante stampava lo stato corrente e il menu.

mezzo kg di carta ogni volta che dovevi cambiare il font o la larghezza carta.

--
Massimo m.


Danger Mouse Di Danger Mouse - postato il 18/05/2018 14:08 - rispondi

chi accidenti vuole un caffe' normale?

Non dirmi che ti sei olandesizzato al punto di apprezzare l'acqua sporca che fuori dall'Italia passa per caffè!

--
Danger Mouse


Michele Di Michele - postato il 21/05/2018 17:04 - rispondi

La mia macchina del caffè elettromeccanica ha una procedurea di decalcificazione che comporta l'acquisto dell'apposita soluzione e il seguire una procedura in 10 passi indicata sul manuale, perchè essendo elettromeccanica ovviamente non permette di fare cose troppo elaborate: inoltre il comando per il vapore è totalmente meccanico, ed una delle operazioni è infatti "dopo aver spento la macchina, attendere 5 minuti e quindi aprire la valvola del vapore e riaccenderla, premendo il tasto di erogazione caffè fino a che il serbatoio d'acqua non si svuota".

L'altra cosa indicata nel manuale è di fare lo spurgo ad ogni accensione, cioè di fare andare senza caffè fino a quando non esce l'acqua. 

 

 

 

 

--
Michele


15 messaggi posta messaggio

Precedente


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort